Poesia: questa è la mia fede, fede di poeta

Chi sono, come vogliono agire, cosa vogliono rappresentare  “I Poeti del Fluismo”? Il Fluismo  vuole intendere la  Poesia non più come la ‘cenerentola’ espressiva della letteratura che sta relegata in uno spazio e in un tempo sconosciuto ai più.

All’alba di una nuova era, mentre stendiamo il velo dell’abbandono su un tempo di caos politico, sociale ed economico che interessa l’intero  pianeta Terra, dove, tra l’altro, vanno scomparendo gli  ultimi baluardi dei ‘difensori segreti’, la poesia sviluppa un percorso complesso e contraddittorio a metà fra il ‘vecchio e il nuovo’. Fabio Giordani con il suo Credo ne è un esempio.

La Poesia vuole entrare con slancio e ‘autodeterminazione’ nella vita degli uomini e donne di tutte le età per attenuare, contrastare contenuti e metodi di comunicazione alienati da quella parte di realtà che agisce nella luce. È per questo che i poeti del Fluismo si mettono al servizio di coloro che ignorano perfino di avere una vena poetica.

I Poeti del Fluismo non produrranno più singole raccolte di poesie e, non solo i testi poetici di più autori seguiranno un ritmo sparso inconsueto e attraente, ma è anche  in via di sperimentazione un ‘collage’ di versi in modo che tutti possano identificarsi nella poesia in modo semplice e ludico.

Nelle raccolte poetiche, l’editore lascerà sempre un paio di pagine bianche dedicate al lettore con la certezza che tutti hanno qualche pensiero poetico lasciato in fondo ai  cassetti della vita. È questo lo spazio agli autori segreti e inaspettati!

Portare alla luce la poesia con semplicità: questa è la ragione d’essere del Fluismo. Un pensiero poetico è in fondo, un piccolissimo seme del pensiero divino e il Fluismo si augura che molti raccoglieranno la sfida di lavorare con l’altro, per l’altro, scrivendo una poesia nella pagina bianca.

Ci si aspetta dai poeti del Fluismo, questa nuova corrente di pensiero del XXI secolo, un forte impegno poiché  il poeta del Fluismo è un uomo che tende verso l’evoluzione e, a livello spirituale è in sintonia con  tutto l’Universo, qualunque sia il suo Dio. La poesia ‘consapevole’ ha bisogno di uscire dalle accademie, dalle aristocrazie letterarie, ha bisogno di condividere con un numero sempre più grande di poeti i suoi ‘limiti’ estetici ed etici. L’iniziazione alla poesia è corollario  del pensiero e della forma poetica presente in ognuno di noi.  La poesia del Fluismo non desidera espandersi ‘verso’ ma  si vuole esprimere con l’altro. La poesia del Fluismo risponde a una precisa visione: quella del Sogno, del ‘Vorrei che…’.

 

 

Precedente Pace, amore, giustizia e verità in me, in voi e nel mondo Successivo Musica nel salotto del Fluismo