Abstract Fluismo


Abstract Fluismo
Specialmente dedicato ai Mail Artisti è questo abstract tratto dal testo Il Fluismo, una nuova corrente di pensiero, pubblicato recentemente da Clara Orlandi per la collana Theoretikà delle Edizioni Efesto, Roma 2018. I Mail Artisti che stanno per ricevere l’invito di partecipare a un nuovo progetto ideato da Pierpaolo Limongelli e Clara Orlandi dal titolo: Armonia Universale nel Mondo del Fluismo, troveranno quel collegamento con il precedente progetto a cui hanno aderito con grande entusiamo: Black to the future. Potranno così realizzare il passo successivo, cioè la connessione del mondo degli aborigeni australiani con il Mondo dell’Armonia a cui tutti noi tendiamo.
Il Fluismo è un’ Entità pensante, un’ Egregora, un Sogno libero e costruttivo in cui ognuno può cercare e trovare la sua completezza, così come recita il Manifesto del Fluismo.
Credere che il Fluismo, come nuova corrente di pensiero, possa trarre spunto da un’antica cultura come quella degli aborigeni australiani, può sembrare un paradosso. In realtà il Fluismo affonda le sue radici nelle Leggi del Tempo del Sogno, in quel decalogo aborigeno pubblicato in una delle prime opere dell’autrice.
Fra queste Leggi, altamente condivise dalla Mail Art, quelle della condivisione e del dono della propria essenza più genuina e profonda, danno vita a una vera e propria una forma di Iniziazione complessa, che segue la realizzazione della propria missione di vita. Solo allora, condivisione e dono possono incarnarsi, attraverso ogni forma di arte, compresa l’arte di vivere, in uomini e donne che lo desiderino.
Nel Fluismo tutto il genere umano sogna, così come la musica sogna la parola, la poesia il suono, la pittura le forme e i colori, la danza l’armonia, ecc.
L’arte del Fluismo fluttua nelle dieci Sfere della conoscenza dell’agire umano.
All’interno un contributo di Claudio Romeo, Pierpaolo Limongelli e un’interessante intervista del giornalista Giorgio Boccaccio.

Precedente Le Sfere dell'Agire umano Successivo Il Fluismo e il Teatro di Aurin Proietti